Caro Gerson, ma che diamine hai combinato?

Caro Gerson, ma che diamine hai combinato?

Mino Raiola e Jorge Mendes sono sicuramente i due agenti più influenti e famosi del mondo del calcio. Grazie alle loro strategie, non sempre limpidissime bisogna ammetterlo, e alla loro rete di contatti hanno fatto le fortune di moltissimi calciatori, più o meno forti. Anche nella sessione di mercato appena conclusa, i due super-agenti hanno spostato diversi atleti, ma a questo punto dell’articolo vi starete chiedendo cosa c’entrino questi due personaggi con la vicenda Gerson.

Il trait d’union è rappresentato dal Lille. Mentre l’agente portoghese e quello italo-olandese non hanno tentennato nemmeno un momento nel far trasferire rispettivamente El Ghazi Kishna nella compagine francese, il padre del centrocampista brasiliano ha pensato bene di far saltare un affare da circa 18 milioni di euro (5 per il prestito e 13 per il riscatto), chiedendo commissioni e garanzie economiche abbastanza alte per un ragazzo di 19 anni che, a differenza dei due esterni d’attacco olandesi, non ha ancora dimostrato nulla, né in Brasile, né in Europa. Con 99 presenze ufficiali, 23 gol e 16 assist con la maglia dell’Ajax, il 21enne El Ghazi avrebbe forse avuto maggiori motivi per storcere la bocca. Lo stesso discorso vale per Kishna che, nonostante la sfortunata esperienza alla Lazio, può vantare comunque una discreta esperienza in campo internazionale. Esperienza che il nostro Gerson difficilmente riuscirà a costruirsi, se non riuscirà a svincolarsi almeno un po’ dall’opprimente figura del padre, che già lo scorso gennaio fece saltare una trattativa praticamente conclusa tra la Roma e il Frosinone.

Leave a Reply